HomeLa storia

La storia

Share

 È un freddo pomeriggio di dicembre 2004 nel deposito locomotive di Roma San Lorenzo. Tra l'ufficio del 303 e la rimessa del Diesel, tra nuvole di vapore ed alcuni ferrovieri incuriositi un singolare treno è pronto alla partenza.

 Il convoglio è composto dalla 625.017, dalla 740.436 (spenta e sbiellata) e da tre veicoli: un bagagliaio a due assi, un carro chiuso ed uno a sponde alte. Sono tutti carichi fino a scoppiare: tubi bollitori, ricambi, sacchi di carbone, taniche d'olio e chi più ne ha più ne metta. Destinazione: Roma Smistamento.

 Il personale del treno è altrettanto singolare: due ferrovieri, uno in pensione ed uno in servizio, un consulente immobiliare ed un tecnico della ristorazione.

 Un cenno del Dirigente Movimento, si alza il regolatore e l'anziana ma arzilla locomotiva si mette in moto. Il fumo, l'ansimare ritmico della pompa Westinghouse, i colpi di scappamento prima radi e potenti e poi sempre più accelerati, il vapore che condensa velocemente rendono la scena surreale, sembra quasi di stare in un vecchio film.

 Quando il treno viene fermato a Roma Tiburtina osserviamo lo sbigottimento dei viaggiatori mentre un ETR 500 sfreccia poco lontano; bisogna dare precedenza agli altri treni ma in breve riprendiamo la marcia. All'arrivo a destinazione siamo accolti calorosamente da tutto il personale dell'impianto.

 In questo momento nasce, ancora non ufficialmente, RTVT - Roma Treno Vapore Team.

 Quella che sembrava una scommessa molto azzardata in breve comincia prendere quota. Incombono i treni della stagione. Dobbiamo subito creare una piccola officina TV, organizzare spazi e materiali e soprattutto fare i tanti lavori di riordino necessari per presentare sempre al meglio la 625, efficiente e lucida "perché l'occhio, specie di chi non è appassionato, vuole questo". Gli obiettivi vengono raggiunti tutti, anche a costo di passare qualche notte in bianco.

 Incassiamo le prime soddisfazioni, al gruppo si aggiungono altri ferrovieri e si definiscono meglio le competenze. Si organizza l'officina e si revisiona la E 626.194, i lavori più importanti sono il rinforzo dell'imperiale, la revisione dell'impianto pneumatico ed il rifacimento completo delle cabine.

 Ma soprattutto in due anni si organizzano quasi 40 treni, compresi quelli cinematografici. Aumentano le accensioni di più giorni, che comportano una notevole organizzazione sotto il profilo dell'accudienza alla macchina. In ogni occasione RTVT garantisce rifornimento, pulizia di ceneratoio e camera a fumo e lubrificazione del mezzo.

 Infine a dicembre 2005 nasce con atto notarile l'Associazione RTVT. Si stringono i legami con il MERS, a cui dobbiamo il nostro più vivo ringraziamento per i consigli preziosi e l'assistenza prestata. E lavorando sodo con piccoli passi concreti e tanta passione siamo certi che RTVT arriverà fino alle stelle!!! 

Joomla templates by Joomlashine